Ancora e Ancoraggio: cosa sono in PNL e come crearli per sfruttarli nella nostra vita

Pubblicato da Stefano il 5 Ott 2015 - Letto 3.665 volte
Scopri ora il vero percorso per ottenere la vera libertà. Accedi a innumerevoli segreti e tecniche per essere Sano, Libero e Felice, che sono celati al 99% dell'umanità.
Scarica ora Gratis il 1° Passo ->
e mi iscrivo alla mailing list
 

Il così detto ancoraggio in PNL o "ancora" o per meglio dire "associazione emozionale" è una capacità della nostra mente sviluppata (come tutte le altre) per la sopravvivenza.

Il concetto di ancora o ancoraggio viene studiato da molti anni dalla PNL (programmazione neuro linguistica), che ha svelato al mondo questo tipo di istinto e anche come utilizzarlo al meglio riprogrammandolo per migliorare la propria vita.

Come nasce un ancora ?

Un ancora viene creata e installa nel nostro inconscio nel momento in cui si raggiunge un picco emozionale, ovvero nel momento in cui si vive una forte emozione (incidente, beatitudine, amore estremo, paura, ecc..) ed è come se in quell’istante la nostra mente fa una fotografia, un’istantanea di quello che ci sta attorno e ne prende solo alcuni momenti fondamentali che diventano la nostra ancora.

Da dove nasce l’istinto dell’ancoraggio ?

Durante la mia vita formativa prima sul marketing oggi sulla scienza del benessere e della libertà, si è sempre andata rafforzando l’idea che tutto quello di cui siamo fatti sia fisicamente che emozionalmente sia legato ad un istinto di sopravvivenza primordiale che non ci ha mai lasciato e che ci accompagna da milioni di anni di evoluzione.

Oggi ci definiamo una civiltà evoluta rispetto a milioni di anni fa ma siamo evoluti solo per quanto riguarda l’eventuale tecnologia e la scoperta di noi stessi. Le basi che ci permettono di sopravvivere invece sono sempre le stesse e sono sempre queste a governare la nostra vita e le nostre decisioni.

Non a caso infatti è più facile ricordarci dove abbiamo mangiato peggio anziché dove abbiamo mangiato meglio. Questo perché a livello di sopravvivenza, la mente si ricorda prima di tutto COSA EVITARE per poter sopravvivere.

Anche le ancore sono un meccanismo di sopravvivenza automatico, ovvero il nostro inconscio nel momento in cui si presenta una forte emozione, a volte negativa a volte positiva ( al momento attuale è più facile che sia negativa come un incidente, una situazione di paura, forte stress, ecc..) così quando si verifica una forte emozione scatta una foto di quell’istante che memorizzerà.

Il nostro cervello è intelligente e anche se non ce ne accorgiamo coscientemente il suo istinto di sopravvivenza ha sempre il controllo più forte, pertanto quell’istante verrà memorizzato in modo da poter sopravvivere e non ripetere quel momento di stress nel caso in cui si prestino di nuovo le stesse circostanze.

Un esempio concreto sull’ancoraggio può essere: il genitore che picchia con la cinghia il figlio.

l figlio da quel momento non appena vede la cinghia ( in qualsiasi luogo e in mano a qualsiasi persona) richiama quell’ancora in cui veniva picchiato dal padre e probabilmente inizia a sudare, mandare in circolo adrenalina e a stare male.

Il tutto sempre apparentemente senza motivo. In realtà li è stata creata un ancora!

Ecco invece un ancoraggio positivo eccezionalmente creato nel film di animazione ratatouille

Le ancore e la PNL oggi: come liberarsene e crearne di nuove per vivere felici

Da molti anni la PNL ha incominciato a svelare il funzionamento della nostra mente, principalmente ha iniziato ad analizzare le menti delle persone di successo per capire come loro utilizzano la propria mente e come è possibile estrapolarne dei concetti in modo da permettere a chiunque di utilizzare la propria mente al massimo delle potenzialità risolvendo in primis problemi o traumi e poi di attuare meccanismi per avere successo, felicità e raggiungere qualsiasi obbiettivo.

Questa scienza ha portato alla luce oltre al segreto delle ancore, anche il segreto di come sfruttarle a nostro vantaggio per vivere in modo migliore o riprogrammando quelle negative che ostacolano la vita di tutti i giorni.

Infatti una delle applicazioni più interessanti scoperte consiste nel creare ancore emozionali che servono ad attivare degli stati potenzianti quando più ci servono. Ad esempio, devo incontrare un cliente, sono giù e vorrei cambiare stato emozionale. In questo caso sarà possibile (con un po’ di pratica) “lanciare” un’ancora e accedere ad uno stato motivante.

Ancoraggi in PNL – come usano l’acoraggio personaggi
sportivi e il famoso Roberto Benigni

 

Ecco come fare, segui queste semplici istruzioni:

1)    Trova un posto tranquillo, siediti su una poltrona o una sedia, chiudi gli occhi e rilassati .
2)    Pensa ad uno stato emozionale che vuoi richiamare (es. felicità, carisma, autostima, sicurezza).
3)    Porta la mente ad un momento del passato in cui hai provato quell’emozione.
4)    Quando senti che stai provando quello stato emotivo, unisci pollice ed indice (come per dire ok) così avviene la fase di ancoraggio.
5)    Ripeti il punto (4) e (5) più volte.
6)    Pensa a qualche altra cosa per qualche istante
7)    Ora, stringi nuovamente pollice ed indice e nota se lo stato emotivo che hai richiamato torna automaticamente.
8)    Se non torna, ripeti con maggiore attenzione i punti (4) e (5)

La creazione di un ancora andrebbe potenziata e rafforzata ogni giorno. Più il gesto è inusuale, più l’ancora è potente e persistente. In questo modo potrai usare a piacimento questo stato quando più ne hai bisogno.

Questa è una della applicazioni più semplici riguardante la creazione di un ancoraggio; utilizzi avanzati e più potenti vengono generalmente insegnati nei corsi professionali di PNL.

Qui puoi accedere ad un video corso avanzato gratis sulle principali tecniche della PNL

Ecco l’ancora più negative in assoluto che abbiamo quasi tutti!

La prima ancora che viene registrata nella maggior parte di noi occidentali, avviene al momento della nascita a causa della tecnica estremamente brutale e sbagliata con cui si fanno nascere  la maggior parte dei bambini di oggi (parto normale con madre distesa sul lettino e con il cordone ombelicale che viene subito tagliato). Il problema riguarda il bambino, che ancora non avendo mai utilizzato i suoi polmoni viene a forza fatto respirare e nell’arco di pochi secondi gli viene tagliato il cordone ombelicale (sua fonte di vita per 9 mesi da dove fluiva l’ossigeno insieme al sangue) . Questo installa nell’inconscio del bambino il paragone del tipo: “CAMBIAMENTO = MORTE”.

L’argomento è sicuramente vasto e interessante. Al di la di tutto, però credo molto nel fatto che alcune pratiche di PNL, se ben insegnate, come l’ancoraggio, possono aiutare veramente a risolvere alcuni problemi comportamentali ed emotivi, per cui ti consiglio di approfondire l’argomento attraverso il corso gratis di PNL o attraverso i video qui di seguito.

Di seguito alcuni video consigliati:

Gli ancoraggi – PNL – Nicoletta Todesco

"La stanza dei bottoni" – Salto Quantico – Formazione
MENTE – Cap. M10 – Daniele Penna parla delle Ancore

 

Spero di averti fornito un informazione valida e interessante. Ti chiedo di condividere questo articolo sui social networks o come meglio puoi. Grazie

Altre info sugli ancoraggi e le ancore in pnl su:

https://www.google.it/?gws_rd=ssl#q=ancoraggio+pnl

https://www.youtube.com/results?search_query=ancoraggio+pnl

http://it.wikipedia.org/wiki/Ancoraggio_(PNL)

 

 
CONDIVIDI: Hai trovato questo articolo utile e interessante? Condividi sui Social Network . La condivisione di queste informazioni è il primo passo per vivere in un mondo migliore. Ogni tua condivisione è apprezzatissima e può far vivere meglio
altre persone
. Grazie mille!

Vedi la mia cassetta della libertà

Scopri ora il vero percorso per ottenere la vera libertà. Accedi a innumerevoli segreti e tecniche per essere Sano, Libero e Felice, che sono celati al 99% dell'umanità.
Scarica ora Gratis il 1° Passo ->
e mi iscrivo alla mailing list

Articolo inserito in: Cosa faccio nella mia vita, Persuasione e Manipolazione, PNL - Programmazione Neuro Linguistica, Tecniche di guarigione , ,
Gli utenti hanno letto anche:
 Commenti:

Lascia un commento!